Gli animatori si qualificano: inizia la Scuola Animatori

31 ottobre 2016 | 0 commenti




Gli animatori si qualificano: inizia la Scuola Animatori

Domenica 6 novembre, alle 17.00, il Seminario di Castellerio ospiterà l'Evento di lancio della terza edizione della "Scuola Animatori", l'itinerario formativo per gli animatori degli oratori del Vicariato Urbano di Udine. All'evento di lancio sono invitati, senza distinzioni di età, tutti coloro che, a vario titolo, prestano servizio come animatori negli oratori cittadini.

Che cos'è la Scuola Animatori?
La Scuola Animatori è un itinerario curato dal gruppo cittadino per gli oratori, un insieme di giovani responsabili delle diverse realtà oratoriane legate alle Parrocchie della Forania cittadina. Il primo obiettivo di questo itinerario è offrire agli animatori di ogni età alcuni strumenti teorici e pratici per una maggior consapevolezza del proprio ruolo educativo all'interno dei rispettivi oratori, ispirandosi ai valori e alla fede cristiani. In secondo luogo, questa opportunità serve a rafforzare la "rete" di collaborazione e amicizia tra gli oratori cittadini.

Il tema 2016-2017
La terza edizione della S.A. introdurrà il significato profondo dell'educazione in oratorio: cosa significa educare? Con che titolo ci poniamo nella posizione di educatori? Quale il "profilo" di un animatore cristiano? Quali gli strumenti a nostra disposizione?

Per il gruppo "junior" sarà interessante lavorare assieme, conoscendo le prassi tipiche di diversi oratori, su tecniche di animazione (gioco, teatro, musica, danze, ecc.) e motivazioni profonde.

Il gruppo "senior", invece, vedrà alcuni ospiti: una neuropsichiatra infantile parlerà della relazione con bambini "difficili" (ossia con problemi di cognizione, relazione, iperattività); un avvocato parlerà di aspetti legali dell'oratorio (gestione di iscrizioni, privacy, foto in rete, ecc.); alcuni animatori di altri oratori, invece, parleranno di passaggi generazionali; infine, un giovane sacerdote ci stimolerà sulla tensione "missionaria" di un animatore, nei confronti di chi in oratorio non può o non vuole mettere piede (ma che, per spirito cristiano, non può essere escluso).

La chicca, tuttavia, sarà l'ospite dell'evento conclusivo, che ancora non sveliamo!

Il calendario
L'itinerario si sviluppa con incontro di diversa natura: alcuni sono formativi in senso stretto, con incontri e giochi a tema, altri sono esperienze proposte per integrare il cammino. La novità nella formula 2016-2017 consiste nella realizzazione di alcuni incontri specifici per i macro-gruppi junior e senior.

Domenica 6 novembre, ore 17.00, Seminario di Castellerio: evento di lancio (per tutti)
Martedì 6 dicembre, ore 20.30, oratorio di S. Osvaldo: Bambini con situazioni difficili: come possiamo fare? (Senior)
Venerdì 27 gennaio, ore 18.30, oratorio del Buon Pastore: La toolbox dell'animatore: giochi, musica, teatro, ecc. (Junior)
Venerdì 24 febbraio, ore 18.30, oratorio di S. Marco: Braccia, ombelico, cuore: lab.oratori su aspetti legali, comunità, periferie (Senior)
Domenica 5 marzo: Festa dei giovani di Jesolo (per tutti)
Venerdì 17 marzo, ore 18.30, Parrocchia di S. Maria Assunta: L'animatore, un fisico al servizio dei più piccoli (Junior)
Domenica 2 aprile, ore 17.00, luogo da definire: Evento conclusivo.

Per informazioni e iscrizioni, ogni oratorio si rivolga al proprio responsabile. L'occasione è particolarmente ghiotta, non mancare!







Gli animatori si qualificano: inizia la Scuola AnimatoriTi è piaciuto questo articolo?


Poco

Tanto

Punteggio medio: 0 su 5, con 0 voti




Se hai letto fino a qui potrebbero interessarti anche questi articoli:



Per inserire commenti con un avatar devi essere registrato e devi aver fatto il login. Qui a fianco hai la possibilità di registrarti oppure effettuare il login. Altrimenti potrai inserire commenti come un utente qualsiasi.


Totale: 0 commenti

utente di default





Iscriviti alla newsletter

Così per i principali appuntamenti sarai aggiornato direttamente via mail!

I prossimi appuntamenti

La frase di oggi

Poi disse a Tommaso: "Metti qui il dito e guarda le mani; accosta le mani e tocca il mio fianco. Non essere incredulo ma credente!" Tommaso gli rispose: "Mio Signore e mio Dio!" Gesù gli disse: "Tu hai creduto perchè hai visto. Beati quelli che hanno creduto senza aver visto!"

Gv 20, 27-29



Gli ultimi articoli inseriti

Archivio articoli



Utente on-line: Non Registrato



Sei dei nostri?






Non ti sei ancora registrato?
Registrati subito!